Viaggio360 ad Amsterdam – Giorno 1

Amsterdam è libertà, qualcosa che non ti aspetti.

A

msterdam ti chiama. Nonostante i tre precedenti incontri con la città olandese simbolo di tolleranza nel mondo, abbiamo sentito il bisogno di tornare a visitarla. Ma siamo convinti che sia Amsterdam stessa a chiamare, e a farlo di solito quando il tempo passato dall’ultimo viaggio comincia ad essere troppo lungo.

Raggiungere Amsterdam.

Questa volta abbiamo scelto il modo più semplice per arrivare ad Amsterdam e cioè l’aereo, ovviamente. Abbiamo prenotato con largo anticipo con EasyJet, anche se a dire la verità, non abbiamo trovato un volo proprio “economicissimo”, ma probabilmente è stata colpa del periodo scelto (metà maggio).
Un altra soluzione per arrivare ad Amsterdam, se proprio non trovate un volo economico per Schipol (l’aeroporto di Amsterdam), può essere quella di volare con Ryanair su Bruxelles Charleroi e prendere un treno per Amsterdam. Il costo è di circa €45, la durata è di 3 ore. Certo, il volo diretto su Schipol è sicuramente più comodo, ma il treno da Bruxelles vi da la possibilità di vedere il paesaggio olandese e vi concede uno sguardo veloce a Leiden e Rotterdam, ad esempio. Come destinazione scegliete “Amsterdam Centraal”, la stazione centrale della città.
Ma torniamo a noi che siamo arrivati a Schipol con un volo EasyJet. Una volta in aeroporto, abbiamo acquistato un biglietto della NS (il trasporto olandese Nederlandse Spoorwegen, la stazione ferroviaria è proprio sotto l’aeroporto) e con €4,10 e circa venti minuti di viaggio siamo arrivati ad Amsterdam Centraal.

Dormire ad Amsterdam.

Dalla stazione, ci siamo recati subito nel bed & breakfast scelto per questo soggiorno ad Amsterdam: l’Hotel Groenendael. Una struttura abbastanza spartana ma pulita, con colazione inclusa, ma soprattutto situata in una posizione comodissima per visitare Amsterdam, soli 5 minuti a piedi dalla Damrak.
Se non doveste trovare posto qui, vi consigliamo di provare al The Flying Pig Downtown Hostel, con una posizione ancora migliore e l’Hostel Amsterdam Stadsdoelen, situato all’inizio (a sud) del Red Light District.

Ecco il video a 360° della nostra prima giornata ad Amsterdam.

Per vedere questo video con un visore VR seguite le istruzioni riportate in questo articolo.

Il programma della prima giornata.

Percorrendo la Damrak abbiamo raggiunto Piazza Dam. Proseguendo sulla Rokin abbiamo raggiunto Museumplein dove si può ammirare l’Iamsterdam Sign, ma soprattutto il Rijksmuseum e il Museo di Van Gogh.
Non staremo qui ad indicarvi orari, costi o a “recensire” posti famosissimi come il museo di Van Gogh: l’intento del blog è quello di farvi esplorare i luoghi attraverso i nostri video immersivi, provando l’esperienza di essere davvero sul posto.
Per qualunque informazione o consiglio non esitate a contattarci, saremo lieti di rispondervi.

Qui puoi trovare la nostra seconda giornata ad Amsterdam!

Lascia un Commento

Contattaci

Ti risponderemo al più presto.

Non si legge? Cambia testo. captcha txt
vista-canale-amsterdam
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: