San Francisco: come arrivare, come muoversi e cosa vedere.

Uber: il miglior modo di muoversi a San Francisco.

S

e arrivate da un paese straniero, con ogni probabilità il punto di partenza del vostro viaggio sarà il San Francisco International Airport SFO. Se avete molti bagagli, siete provati dal fuso orario o se ancora atterrate ad orari improbabili, il consiglio è certamente quello di prendere Uber. Assai più economico del taxi, vi porterà in centro città in poco meno di 30 minuti e per una somma non superiore ai 30-35 $. Inoltre avrete il vantaggio di conoscere l’importo finale della corsa e il tempo approssimativo di percorrenza, già al momento della prenotazione, che potrete decidere di confermare o meno. Potete anche scegliere l’opzione UBER POOL, che vi darà la possibilità di dividere le spese di viaggio con altre persone che vanno nella vostra stessa direzione. Ricordatevi di scaricare la UBER APP, cui andrà legata una carta di credito, prima di partire: si rivelerà utilissima per piccoli e grandi spostamenti.

I mezzi pubblici.

Se invece al vostro arrivo non siete ancora stanchi, potete scegliere di muovervi in metropolitana. La linea J gialla, percorre la città da Pittsburg/Bay point fino all’aeroporto SFO, intersecando le altre linee in diverse stazioni dove potrete facilmente effettuare cambi di direzione per arrivare alla vostra destinazone finale (consulta la BART map – bay area rapid transit– e la MUNI map di San Francisco).

The San Francisco Ferry Building.

Se avete a disposizione almeno un paio di giorni nella City by the Bay, dedicate una mattinata alla visita del Ferry Building Marketplace. Costruito alla fine del ‘800 come punto di arrivo per le imbarcazioni che navigavano la baia, il palazzo ospita oggi anche una famosa food hall e numerosi uffici, oltre che il Ferry Plaza Farmers Market nelle mattine del martedì, del giovedì e del sabato. E’ in queste giornate che vi consigliamo di visitarlo.
Facilmente raggiungibile in autobus e tram (da Market Street), o in metro (fermata Embarcadero), vi regalerà una visita piacevolissima in un’atmosfera piena di colori e di odori, nel cuore della baia. Potrete scegliere tra una tipica colazione all’americana, le tante specialità gastronomiche e i prodotti locali messi in mostra in un tripudio sgargiante di colori sulle bancarelle dei farmers: ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche! Fra le chitarre dei musicisti di strada, il garrito dei gabbiani e la brezza marina, questo è anche un ottimo punto di partenza per una passeggiata lungo la baia, dopo aver soddisfatto la vista e il palato!

Union Square.

cosa-vedere-a-san-francisco-union-square

Collocata nel cuore di Market Street, una delle vie principali della città, Union Square è la piazza di San Francisco per eccellenza e deve il suo nome alle numerose manifestazioni a sostegno dell’esercito nordista che qui ebbero luogo durante la guerra di secessione americana tra il 1861 e il 1865.
Punto nevralgico per lo shopping, è, per la grande quantità di negozi, department store e boutique di lusso, una delle aree commerciali più importanti della California e meta quasi obbligata per i turisti.
Se siete provati da ore di shopping, prendetevi una pausa, salite ai piani alti del centro commerciale Macy’s che domina la piazza, e godetevi un caffè americano o uno smoothie con una bella vista su Union Square, sempre brulicante di gente tra insegne luminose, teatri, bar e hotel di lusso.

Il viaggio a San Francisco non finisce qui…

Lascia un Commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contattaci

Ti risponderemo al più presto.

Non si legge? Cambia testo. captcha txt
mappa-itinerario-usa-california-nevada-arizona-utahcosa-vedere-a-san-fencisco-lombard-street
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: