Dalla California allo Utah

Il viaggio sempre sognato è finalmente diventato realtà.

I

niziamo oggi a raccontarvi un viaggio fantastico, uno di quegli itinerari che sono nell’immaginario collettivo. Che tutti, prima o poi, hanno sognato o sognano di percorrere. Ed eccolo qui. Come potete vedere dalla foto di copertina, siamo partiti da San Francisco, California e ci siamo diretti ad est verso lo Yosemite National Park. Da qui siamo scesi verso sud alla volta del Sequoia National Park e poi dritti verso le spiagge di Santa Monica. Dal mare al deserto e quindi Las Vegas, Nevada, punto di partenza di un giro da ricordare per sempre: Grand Canyon, Arizona, Monument Valley, Antelope Canyon e Bryce Canyon, Utah.

La programmazione del viaggio.

Un viaggio di più di 2000 miglia richiede un minimo di programmazione, soprattutto con un bimbo di 5 anni.
In realtà, noi lo abbiamo pianificato davvero nei minimi particolari calcolando, con l’aiuto di un foglio Excel e di Google Maps, tutte le distanze da percorrere, le tempistiche necessarie, i posti dove dormire e, ovviamente, i voli interni.
Per quanto riguarda il volo dall’Italia, ci siamo mossi con largo anticipo prenotando un volo da Roma a San Francisco addirittura alla fine di febbraio: questo ci ha consentito però di trovare un buon prezzo (circa 700 euro a/r, assicurazione di viaggio compresa).

L’itinerario.

Siamo quindi partiti da Roma alla volta di San Francisco e abbiamo volato con Alitalia, facendo scalo a Detroit. Abbiamo trovato il volo più conveniente con l’aiuto di Skyscanner. Dopo un paio di giorni necessari per riprenderci dal jet lag (17 ore complessive di viaggio…) abbiamo preso a noleggio la nostra prima autovettura ed è qui che il nostro viaggio è iniziato davvero. La prima destinazione è stata lo Yosemite National Park, proseguendo poi verso il Sequoia National park e arrivando a Santa Monica. Dall’aeroporto di Los Angeles abbiamo preso un volo per Las Vegas.

Tra indiani e cow-boy.

Dalla “Sin City” del Nevada, con un’altra vettura a noleggio, abbiamo percorso uno degli itinerari più belli del mondo. Percorrendo anche un piccolo tratto della celeberrima Route 66 siamo giunti nel Grand Canyon e immaginato sparatorie e frecce sibilanti nella Monument Valley. Le meraviglie di Horseshoe Bend e Antelope Canyon sono state poi l’apripista per il Bryce Canyon. Da qui siamo tornati a Las Vegas e, con un volo, siamo ritornati nella città del Golden Gate Bridge dove abbiamo passato gli ultimi giorni di questa splendida avventura.

Preparate lo zaino (o meglio, il visore di realtà virtuale), si parte!

Lascia un Commento

Contattaci

Ti risponderemo al più presto.

Non si legge? Cambia testo. captcha txt
viaggio-a-san-francisco
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: